Lago di Resia

Il lago di Resia è un lago alpino artificiale, nella parte occidentale dell’Alto Adige, nel comune di Curon Venosta.

Il suo marcante emblema, una torre di un campanile che sembra spuntare dal niente in mezzo al lago, lo fa inconfondibile. Lungo ben 6 km, con la capacità di 120 milioni di metri cubi, il lago è il più grande dell’Alto Adige.

Fino all’anno 1950 si trovavano tre laghi naturali presso il passo Resia: il lago di Resia, il lago di Curon ed il lago di San Valentino alla Muta. Una creazione di una grande diga unificò i primi due laghi e sommerse però con se il piccolo paese, del quale tutti gli abitanti dovettero evacuare. Solo il grande campanile solitario che spunta dall’acqua ci ricorda ancora oggi questo fatto. L’avvenimento è però anche avvolto da molte leggende…

Nel lago vivono innumerevoli pesci come pesci persici, lucci, salmerini e coregoni, quindi il lago è anche perfettamente adatto per tutti gli appassinoati di pesca! E per chi invece preferisce praticare un po’ di sport lungo la riva del lago, il nordic walking o inline skating è ideale!
Il lago è inoltre anche un ottimo punto di partenza per innumerevoli escursioni nella natura che lo circonda.

Anche la possibilità di praticare sport in acqua non manca: un vero e proprio paradiso per tutti i kite, grazie al vento costante e forte. D’inverno invece, da dicembre a marzo si pratica anche la slitta a vela. Alla riva ad ovest, è situata inoltre la stazione a valle dell’area sciistica “Schöneben”.

Curiosità: La legenda narra che in certi giorni d’inverno ancora oggi si possono udire le campane del campanile che risuonano dal fondo del lago!

Altitudine: 1.498 m s.l.m.
Estensione: Lunghezza 6,6 km; Larghezza 1 km
Categoria: lago artificiale

suggerimenti ed ulteriori informazioni