Escursione da Castelrotto alle Panche delle Streghe

In quattro ore dal centro del paese di Castelrotto sul Monte Bullaccia, un dislivello di 1.100 metri.

Dal centro di Castelrotto seguiamo il segnavia 6 e 4A per l’Alpe di Marinzen, la prima meta della nostra escursione, per proseguire poi sul percorso 9 alla capanna Schafstall (1.470 m). Siamo arrivati a circa la metà del percorso, la salita, a tratti ripida, continua attraversano fitti boschi, raggiungendo l’altipiano di Bullaccia a circa 2.000 m vicino al rifugio Arnika. Da qui raggiungamo, senza ulteriori dislivelli degni di nota, la zona nota come Panche delle Streghe.

Si tratta di un luogo roccioso dove dall’epoca preromana fino al medioevo si celebrarono culti eretici e danze delle streghe - questo ci raccontano le leggende. Oggi le Panche delle Streghe sono una bella meta di vari itinerari, perché da qui si gode di una bellissima vista sulla Val Gardena, sul gruppo Puez-Odle, su una parte del gruppo della Sella e le Dolomiti dell’Alpe di Siusi: Sasso Lungo, Sasso Piatto, Denti di Terra Rossa e Sciliar. In giornate limpide lo sguardo raggiunge inoltre una buona parte delle alpi centro-orientali, dall’Ortles alle catene delle Alpi di Sarentino e Breoniche.

Punto di partenza: Castelrotto
Percorso: Castelrotto - Marinzen - Panche delle streghe
Segnavia: 6, 4A, 11A, 9, 8, 24
Lunghezza del percorso: 9,5 km per direzione
Durata: circa 4 ore per direzione
Dislivello: 1.180 m
Altitudine: da 1.095 a 2.162 s.l.m.
Ulteriori informazioni: Associazione turistica Castelrotto, Tel. +39 0471 706333, info@seiseralm.it

Alloggi consigliati

  1. Chalet Tianes
    Hotel

    Chalet Tianes

  2. Hotel Schgaguler
    Hotel

    Hotel Schgaguler

suggerimenti ed ulteriori informazioni