Geoparc Rio delle Foglie

La gola del Rio delle Foglie presso Aldino e Redagno è nota come il “Grand Canyon dell’Alto Adige”.

Il burrone più grande della regione si trova ai piedi del Corno Bianco (2.317 m s.l.m.) nella parte meridionale dell’Alto Adige. In milioni di anni, 10 milioni di tonnellate di pietra sono state erose, e ogni strato è venuto alla luce. Così la gola del Rio delle Foglie, Bletterbachschlucht in tedesco, è diventata una testimonianza del passato da non perdere. Quasi dal vivo potrete rivivere la nascita, formazione ed evoluzione delle Dolomiti: il primo strato è porfido, seguito da uno strato di pietra arenaria e su in cima da pietra calcarea. Il Percorso Geologico conduce lungo la gola.

Il sentiero parte dal centro visite di Aldino oppure dal Museo Geologico di Redagno. I 16 pannelli lungo il sentiero informano il visitatore sui punti più interessanti dei diversi strati di roccia, sui reperti fossili di piante, legni e microrganismi, crostacei, cefalopodi ed anche sulle numerose tracce di diversi tipi di dinosauri. La gola che copre un’area di ben 818 ettari, è aperta da maggio a ottobre e fa parte delle Dolomiti come Patrimonio Mondiale UNESCO.

Ci sono due centri visite: presso il menzionato centro visite del Parco Geologico ad Aldino, poco sotto la Malga Laner, vengono spiegati i vari processi che hanno creato questo fenomeno naturale. Anche reperti come per esempio fossili di conchiglie e pesci o orme di dinosauri possono essere ammirati. Inoltre, il Museo Geologico di Redagno nella Casa Peter Rosegger mostra reperti importanti del Geoparc Rio delle Foglie e le sue pietre caratteristiche.

Alloggi consigliati

  1. Hotel Schwarzhorn
    Hotel

    Hotel Schwarzhorn

  2. Hotel Weingarten
    Hotel

    Hotel Weingarten

  3. Hotel Torgglhof
    Hotel

    Hotel Torgglhof

  4. Hotel Steinegger
    Hotel

    Hotel Steinegger

  5. Hotel Elefant
    Hotel

    Hotel Elefant

    Ora
Suggerimenti ed ulteriori informazioni