apfelbluete person spaziergang
apfelbluete person spaziergang

Fioritura dei meli

Il più delle volte, nel mese di aprile i meleti altoatesini si trasformano in un mare di fiori rosa e bianchi.

Da molto tempo, in Alto Adige vengono coltivate le mele e rendono la provincia il fornitore più grande di mele biologiche d'Europa. Sono ben 7.000 gli agricoltori di mele presenti in Val Venosta, nei dintorni di Merano e Bolzano, nel sud dell'Alto Adige e in Valle Isarco. Ogni anno vengono raccolte 950.000 tonnellate di mele, la metà delle mele italiane proviene dall'Alto Adige.

Se l'inverno è mite e umido, la fioritura delle mele inizia prima, se è freddo e secco, più tardi. Il momento della fioritura dipende anche dall'altitudine - in Alto Adige ci sono meleti tra 200 e 1.000 m s.l.m. Ma di solito è aprile quando migliaia di boccioli si aprono, trasformando il paesaggio in un mare di fiori bianchi e rosa. In questo periodo di notte può ancora fare molto freddo: se gela, suona l'allarme. Gli agricoltori irrigano i meleti, l'acqua si congela e forma un guscio protettivo di ghiaccio, che brilla al sole del mattino. Piccoli aiutanti come le api e i bombi distribuiscono poi il polline, permettendo l'impollinazione, senza la quale non ci sarebbero mele.

Facendo una passeggiata o un giro in bici in queste settimane magiche ti puoi godere questo paesaggio straordinario. La fioritura dei meli è anche al centro di alcune manifestazioni come "Lana in fiore". E poche settimane dopo, si possono già osservare le prime piccole mele rotonde...

Suggerisci una modifica/correzione

La nostra redazione è sempre impegnata per garantire la massima qualità ed accuratezza delle informazioni che pubblichiamo. Se hai suggerimenti per migliorare questa pagina puoi inviarceli utilizzando il modulo qui sotto. Grazie in anticipo!

Chiudere

Alloggi consigliati

Suggerimenti ed ulteriori informazioni