Rieserfernerhuette
Rieserfernerhuette

Escursione Rifugio Vedrette di Ries e Pizzo di Vedrette

Il Rifugio Vedrette di Ries (2.792 m s.l.m.) si trova in posizione impressionante nell’omonimo gruppo montuoso ed è un punto d’appoggio ideale per escursioni in alta montagna.

Il Rifugio Vedrette di Ries si trova a 2.792 m slm, è uno dei più famosi rifugi della zona e rappresenta la nostra meta escursionistica in questa splendida giornata. Partiamo dal parcheggio Sager a Riva di Tures, che si trova proprio vicino alla statale. Il segnavia n° 3 ci conduce lungo il Rio Riva e piccole cascate attraverso un fitto bosco, in continua salita. Dopo un'ora raggiungiamo la malga "Äußere Gelltalalm" ad un altitudine di 2.067 m slm. Davanti ai nostri occhi si estende una magnifica valle larga e verdeggiante. Proseguiamo sul sentiero che ci conduce verso il fondo di questa valle incantevole, passando alla baita "Innere Gelttalalm" a 2.067 m s.l.m.

La valle che percorriamo è veramente meravigliosa ed è circondata da numerose vette altissime e in parte anche ghiacciate. In fondo il panorama è già impressionante e si vedono i tremila della Valle Aurina coperti di neve e ghiaccio. A tornanti saliamo ancora più in alto, attraversando il Gelltalkees in direzione Rifugio Vedrette di Ries, che non è ancora visibile. Solo poco prima della forcella, dove attraversiamo la neve, è possibile vedere la nostra meta. Dopo una breve pausa al rifugio, che tra l'altro offre una vista sulla Valle Anterselva e il Passo Stalle, decidiamo di proseguire in direzione Pizzo di Vedrette (3.249 m s.l.m.), già visibile dal Rifugio: si trova in mezzo ai suoi vicini molto più conosciuti, che sono Monte Magro (3.273 m s.l.m.) e Monte Nevoso (3.358 m s.l.m.).

Attraversiamo massi e sassi di varie dimensioni lungo il sentiero pur sempre ben percorribile, attraversando con cautela anche della neve. A serpentine saliamo verso la croce di vetta e poco prima della forcella dobbiamo anche aiutarci con le mani per superare i sassi che diventano sempre più grandi. A pochi metri dalla forcella, che offre una splendida vista sul ghiaccaio del Monte Magro, Collalto e Collaspro, ci ritroviamo in vetta al Pizzo di Vedrette! A causa della lunghezza del percorso, non sottovalutate il ritorno, che a volte sembra più impegnativo che la salita! Sentiero ben segnalato e tenuto fino al rifugio, possibilità di pernottamento al rifugio, che è un punto d'appoggio ideale per varie escursioni in alta montagna. La nostra escursione può anche essere fatta in due giorni con pernottamento. Il Rifugio è anche raggiungibile dalla valle Anterselva (segnavia 3), Vila di Sopra (segnavia 1) e Gais (solo per escursionisti ben allenati). Splendido panorama sulle vette di tremila metri della Valle Aurina. Panorama dal Pizzo di Vedrette - senza parole. Buona condizione fisica e passo sicuro presupposti.


Autore: BS

Prima di intraprendere questa escursione è consigliabile informarsi sul posto circa le condizioni del meteo e del percorso!


Punto di partenza: Riva di Tures, parcheggio Säger
Segnavia: n. 3
Tempo di percorrenza: ca. 9 ore (3 - 4 fino al rifugio, 1,5 - 2 ore dal rifugio al Pizzo di Vedrette)
A misura di famiglia? Fino al rifugio, ma solo con bambini che sono abituati a camminare per oltre 3 ore in montagna. Meno adatto verso la vetta, anche per la lunghezza del percorso e tratti più difficili.
Intrapresa a: agosto 2009


Suggerisci una modifica/correzione

La nostra redazione è sempre impegnata per garantire la massima qualità ed accuratezza delle informazioni che pubblichiamo. Se hai suggerimenti per migliorare questa pagina puoi inviarceli utilizzando il modulo qui sotto. Grazie in anticipo!

Chiudere

Alloggi consigliati

Suggerimenti ed ulteriori informazioni