Città di Laives

L’abitato principale e sede del comune di Laives, combina tradizione e modernità.

La storia di Laives inizia alcuni secoli avanti Cristo, quando il popolo celtico dei reti si insediò in questa zona per coltivare il vino. I resti delle mura di una casa gallica si possono vedere nel parco di via Galizia.

La città si trova a circa 260 m di altitudine all’imbocco per la Vallarsa, che da Nova Ponente scende verso la Valle dell’Adige e che fino ad alcuni decenni fa costituì un’importante via di comunicazione tra i paesi del Monte delle Regole e la Bassa Atesina. Su una collina sopra Laives la chiesetta di San Pietro, il Peterköfele, sorveglia la valle. Chi sale la via crucis che porta al santuario di Pietralba, passa accanto a questa chiesetta che è anche il simbolo del comune. Un altro percorso per escursionisti è l’Alta Via di Laives, che dalla Vallarsa porta attraverso il Monte Largo e La Costa fino a Bolzano.

L’originale della statua della Madonna di Pietralba, dal 1787 è custodito nella chiesa parrocchiale di Laives, dedicata ai Santi Antonio Abate e Nicolò. La chiesa è un agglomerato cresciuto nel tempo che unisce diversi stili architettonici, dal campanile romanico fino alla modernissima navata. Di fronte alla chiesa si trova il nuovo municipio, costruito con quadri di porfido di Laives.

Negli ultimi decenni, Laives ha sviluppato una ricca attività culturale e associativa. Tra le associazioni più importanti, il Coro Monti Pallidi e la Compagnia teatrale Filodrammatica, che promuove il teatro dialettale.

Alloggi consigliati: Città di Laives

  1. Hotel Steiner
    Hotel

    Hotel Steiner

  2. Camping Steiner
    Campeggio

    Camping Steiner

suggerimenti ed ulteriori informazioni