Via ferrata Catinaccio d’Antermoia

Scalata sulla più elevata cima del gruppo del Catinaccio nelle Dolomiti, il Catinaccio d’Antermoia (Kesselkogel, 3.004 m) - un racconto di un’esperienza.

Iniziamo la nostra escursione presso il parcheggio della malga Ciamin (Tschaminschwaige) a Bagni di Lavina Bianca e ci avviamo per il sentiero n° 1 dal centro visite del parco naturale al Rif. Bergamo al Principe a 2.165 m s.l.m.. E già questo tratto richiede una buona condizione ed allenamento. Arrivati ci fermiamo per una piccola sosta, ma proseguiamo subito il nostro cammino.

Il sentiero n° 3a ci porta per detriti e rocce al Passo Principe, da dove in pochi minuti si giunge all’entrata della via ferrata. E dato che le nostre forze stanno per diminuire, lasciamo i nostri zaini presso il rifugio, fatto che in seguito ci pentiamo.

La via ferrata stessa non è troppo faticosa ed il resto del nostro tour quindi un appianamento per corpo ed anima. Quest’arrampicata è veramente raccomandabile ed assolutamente da fare se vi restano ancora delle forze dopo la salita fino al rifugio sul passo. Le rocce stesse sono rotte e friabili e quasi non si ha fiducia in essa. Controllate ad ogni passo se la roccia è ben solida, nel modo da evitare eventuale caduta di massi. Alla fine della via ferrata vi aspetta una cresta perpendicolare che porta fino alla croce di vetta (3.004 m s.l.m.). Ma attenzione, lungo questo tratto non ci sono assicurazioni fisse e per cui è opportuno passare con molta prudenza e solo chi non soffre di vertigini ed ha un passo sicuro. Arrivati alla croce di vetta ci permettiamo una piccola merenda con speck, formaggio e pane, per poi poter ritornare al nostro punto di partenza con nuove forze.

Indicazione: La via ferrata del Catinaccio d’Antermoia rappresenta una media difficoltà e ci sono vari tratti esposti. Consigliamo di intraprendere questa scalata solo a chi ha un passo sicuro e non soffre di vertigini. Assolutamente necessari sono casco e l’attrezzatura per la scalata.

Autore: EMS

Consiglio: Se volete intraprendere questa scalata, informatevi prima delle attuali condizioni direttamente sul posto!

Punto di partenza: Parcheggio Bagni di Lavina Bianca , Tires (1.173 m s.l.m.)
(Distanza dal punto di partenza: da Bolzano 23 km, da Merano 55 km, da Caldaro 41 km, da Vipiteno 82 km, da Brunico 87 km)
Sentiero: Parcheggio Bagni di Lavina Bianca (1.173 m s.l.m.) - sentiero n° 1al Rifugio Bergamo al Principe (2.143 m s.l.m.) - sentiero n° 3a al Passo Principe (2.601 m s.l.m.) - via ferrata ovest Catinaccio d’Antermoia (3.004 m s.l.m.) e ritorno
Segnavia 1, 3a
Tempo di percorrenza: ca. 7 ore
Dislivello: 1.831m
Escursione intrapresa: a luglio 2010
Ulteriori informazioni: Associazione turistica Tires, Tel. +39 0471 642 127

Alloggi consigliati

  1. Hotel Schneeberg
    Hotel

    Hotel Schneeberg

  2. Hotel Torgglerhof
    Hotel

    Hotel Torgglerhof

  3. Silena
    Hotel

    Silena

suggerimenti ed ulteriori informazioni