RS Rosengarten Kesselkogel
RS Rosengarten Kesselkogel

Via ferrata Catinaccio d’Antermoia

Scalata sulla più elevata cima del gruppo del Catinaccio nelle Dolomiti, il Catinaccio d’Antermoia (Kesselkogel, 3.004 m) - un racconto di un’esperienza.

Iniziamo la nostra escursione presso il parcheggio della malga Ciamin (Tschaminschwaige) a Bagni di Lavina Bianca e ci avviamo per il sentiero n° 1 dal centro visite del parco naturale al Rif. Bergamo al Principe a 2.165 m s.l.m.. E già questo tratto richiede una buona condizione ed allenamento. Arrivati ci fermiamo per una piccola sosta, ma proseguiamo subito il nostro cammino. Il sentiero n° 3a ci porta per detriti e rocce al Passo Principe, da dove in pochi minuti si giunge all’entrata della via ferrata. E dato che le nostre forze stanno per diminuire, lasciamo i nostri zaini presso il rifugio, fatto che in seguito ci pentiamo.

La via ferrata stessa non è troppo faticosa ed il resto del nostro tour quindi un appianamento per corpo ed anima. Quest’arrampicata è veramente raccomandabile ed assolutamente da fare se vi restano ancora delle forze dopo la salita fino al rifugio sul passo. Le rocce stesse sono rotte e friabili e quasi non si ha fiducia in essa. Controllate ad ogni passo se la roccia è ben solida, nel modo da evitare eventuale caduta di massi. Alla fine della via ferrata vi aspetta una cresta perpendicolare che porta fino alla croce di vetta (3.004 m s.l.m.).

Ma attenzione, lungo questo tratto non ci sono assicurazioni fisse e per cui è opportuno passare con molta prudenza e solo chi non soffre di vertigini ed ha un passo sicuro. Arrivati alla croce di vetta ci permettiamo una piccola merenda con speck, formaggio e pane, per poi poter ritornare al nostro punto di partenza con nuove forze.

Avviso: la via ferrata del Catinaccio d’Antermoia rappresenta una media difficoltà e ci sono vari tratti esposti. Consigliamo di intraprendere questa scalata solo a chi ha un passo sicuro e non soffre di vertigini. Assolutamente necessari sono casco e l’attrezzatura per la scalata.

Autore: EMS

Se volete intraprendere questa escursione, informatevi prima delle attuali condizioni direttamente sul posto!

Punto di partenza: Parcheggio Bagni di Lavina Bianca, Tires
Segnavia 1, 3a
Tempo di percorrenza: ca. 7 ore
Dislivello: 1.831 m
Escursione intrapresa a: luglio 2010

Suggerisci una modifica/correzione

La nostra redazione è sempre impegnata per garantire la massima qualità ed accuratezza delle informazioni che pubblichiamo. Se hai suggerimenti per migliorare questa pagina puoi inviarceli utilizzando il modulo qui sotto. Grazie in anticipo!

Chiudere

Alloggi consigliati

Suggerimenti ed ulteriori informazioni