Cengles

Ai piedi dell’imponente parete di Cengles si trova il piccolo paesino di Cengles nell’area del Parco Nazionale dello Stelvio.

Cengles, una frazione del comune di Lasa, è immerso tra alberi di mele e di albicocche, e dai prati rivieraschi. I prati rivieraschi di Cengles sono una zona umida che si espande a fondovalle su una superficie di oltre 34 ettari, essendo stata dichiarata biotopo è diventata zona protetta.

Il toponimo Cengles deriva probabilmente dal tardo latino “masi cengiles” che significa censuario. Infatti centinaia di anni fa i contadini dovevano cedere una gran parte del raccolto ai padroni, proprietari di campi e masi.

Una particolarità di questo territorio è che Cengles è il luogo in tutta la zona delle Alpi occidentali dove si misura il dislivello più alto in una zona tanto concentrata. Infatti in soli 6 km il territorio cambia dislivello repentinamente grazie alla parete Cengles (Tschenglser Hochwand). Raccomandiamo inoltre una visita alla chiesa parrocchiale della Natività della Vergine Maria risalente all’anno 1500. La cappella laterale di questa è considerata una delle costruzioni barocche più belle della Val Venosta. Meritano una visita anche la chiesa di Sant’Ottilia ed il castello di Cengles.

suggerimenti ed ulteriori informazioni