Collalto

Il Collalto (3.436 m s.l.m.) si trova al confine tra l’Austria e l’Italia, ma la cima stessa è situata su territorio italiano, cioè nell’Alto Adige.

Con ben 3.436 m s.l.m. il Collalto è la cima più alta del Gruppo delle Vedrette di Ries e tra le più belle nella loro forma delle Alpi Orientali, grazie alla sua famosa parete nord. Il nome tedesco Hochgall deriva dalla parola tedesca antica “galla” che significa “lucido, brillante, lustro”. Il Collalto fa anche parte del Parco Naturale Vedrette di Ries-Aurina.

La prima ascensione della montagna è stata eseguita da K. Hoffmann e V. Kaltendorff, come anche dalle guide alpine di Riva di Tures G. Weiss e H. Oberarzbacher il 3 agosto del 1868 per il versante ovest e la cresta nord ovest. Già nel 1854 il tenente Hermann von Acken ed alcuni aiutanti della valle Defereggental (Tirolo Orientale) hanno provato a salire sul Collalto per il versante nord est, ma purtroppo riuscirono soltanto ad arrivare fino ad una cresta sotto la vera e propria cima.

La maestosa cima bianca del Collalto ha costato molte vittime. Le due vie normali che portano sulla vetta sono pericolosi e difficili, e spesso anche sottovalutati. Uno di questi parte dal Rifugio Roma (2.276 m s.l.m.) nei pressi di Riva di Tures in Valle di Tures e porta attraverso il Dosso Grigio (3.084 m s.l.m.), lungo la cresta nord ovest sulla cima. L’altro inizia in Valle Anterselva al Rifugio Barmer (2.160 m s.l.m.) e porta lungo la cresta nord est alla cima, attraversando il valico Riepenscharte ed il ghiacciaio Patscher Kees.

Alloggi consigliati

  1. Gallhaus
    Hotel

    Gallhaus

  2. Hotel Alpin Royal
    Hotel

    Hotel Alpin Royal

  3. Hotel Stoll
    Hotel

    Hotel Stoll

  4. Hotel Hubertus
    Hotel

    Hotel Hubertus

  5. Hotel Post - Tolderhof
    Hotel

    Hotel Post - Tolderhof

suggerimenti ed ulteriori informazioni