Val Badia

L’imbocco di questa valle, lunga 35 km, si trova presso San Lorenzo in Val Pusteria e si estende fino al gruppo Sella.

La Val Badia è una delle valli dolomitiche in cui viene parlata la lingua ladina. Il nome della valle, che spesso viene definita come “cuore delle Dolomiti”, deriva dal rio Gadera. La valle è composta da 15 piccole località raggruppate in cinque diversi comuni: Corvara, Badia, La Valle, San Martino in Badia e Marebbe.

Si crede che la Val Badia sia stata abitata da una popolazione preistorica già in età preromana. Per la sua isolazione geografica della valle è stata preservata la lingua e la cultura ladina. Incastonata da montagne maestose come il Lagazuoi, il Piz Boè e la Forcella, la Val Badia è diventata una meta turistica molto amata.

Non a caso San Martino (S. Martin de Tor) viene definito come culla della cultura ladina. Infatti qui si trova anche il Museo Ladino “Ladin Ciastel de Tor”. Questo museo mette in luce diverse circostanze della storia della vita attuale dei ladini e fornisce preziose informazioni sulla lingua, la cultura, l’archeologia e la geologia della valle. Anche l’istituto di cultura ladina “Micurà de Rü” è situato a San Martino e mira a promuovere la lingua e la cultura ladina.

Alloggi consigliati

  1. Hotel Sassongher
    Hotel

    Hotel Sassongher

  2. Residence Risa
    Residence

    Residence Risa

  3. Residence Garni Rautal
    Residence

    Residence Garni Rautal

  4. Hotel Dolasilla
    Hotel

    Hotel Dolasilla

suggerimenti ed ulteriori informazioni