Autochton
Autochton

Consigli sul vino

Sono moltissimi gli aspetti e le informazioni da conoscere e imparare sul mondo del vino, e l’Alto Adige ha persino una propria Accademia.

Sono 10 le domande che ci siamo posti a proposito del tema del vino in Alto Adige - cinque generali e cinque più specifici, per un breve excursus sul mondo dei vini e dei viticoltori:


Quali sono le 10 tipologie d'uva più coltivate nel mondo?

Esistono all'incirca 10.000 varietà di vite, coltivate complessivamente su una superficie di 8 milioni di ettari. Di seguito la classifica dei vini più diffusi, dal 1° al 10° posto:

  • Cabernet-sauvignon (presente in Alto Adige)
  • Merlot (presente in Alto Adige)
  • Airén / Valdepeñas
  • Tempranillo / Tinta del país
  • Chardonnay (presente in Alto Adige)
  • Syrah / Shiraz
  • Cannonau / Garnacha
  • Trebbiano / Ugni blanc
  • Pinot nero (presente in Alto Adige)
  • Sangiovese

Tra questi, il Chardonnay, l'Airén e il Trebbiano sono vini bianchi, mentre gli altri sono vini rossi.


Cosa influenza il gusto del vino?

La percezione del gusto può variare a seconda di molti fattori, come il bicchiere, la temperatura, il sughero o l'ambiente. Per esempio, più un vino rosso risulta forte, maggiore dovrà essere il volume del calice. Mentre nel caso di vini bianchi, la "pancia" del calice utilizzato dovrà essere più spessa, per creare un miglior contatto con l'ossigeno.


Qual'è la temperatura di servizio ideale?

L'indicazione sulla "temperatura ambiente" fa riferimento alle diverse condizioni del passato, le case infatti erano luoghi decisamente più freschi rispetto ad oggi. Un aspetto che va tenuto in considerazione: il vino deve essere quindi conservato in ambienti con basse temperature.

Temperature ideali:

  • vini rossi corposi ed eleganti: 12 - 14° C
  • vini rossi molto corposi: 14 - 16° C
  • vini rossi robusti : 16 - 18° C
  • vini bianchi: 8 - 10° C
  • vini da dessert: 5 - 6° C
  • spumanti: 6 - 8° C

In quale ordine vanno degustati i vini?

Le regole suggeriscono di degustare i vini bianchi prima dei rossi, i secchi prima dei vini dolci, i vini più leggeri prima di quelli pesanti, quelli "giovani" prima dei vini invecchiati. I vini andrebbero degustati inoltre senza condizionamenti esterni, in modo da percepire ogni singola nota. È consigliato evitare quindi odori estranei, cibi o fumo durante la degustazione.


Cosa sono i vini rosè?

I rosè sono vini molto chiari, con tonalità che variano dal salmone al rosso cliegia, prodotti con uve rosse, ma di fatto trattate come vini bianchi e perciò degustabili anche freddi. I rosè possono ricordare il gusto dei vini rossi più leggeri. Gli acini vengono lasciati nel mosto per un periodo molto limitato. Più intenso sarà il contatto, più intenso risulterà il colore del vino.


Quanto vino viene prodotto in Alto Adige?

I vigneti altoatesini si estendono per più di 5.000 ettari, e l'84% di essi si trova lungo la Strada del Vino, nel sud dell'Alto Adige. Complessivamente vengono prodotti tra i 400.000 e i 500.000 ettolitri: 36% di vini rossi e 64% di vini bianchi. Il 98% della produzione viene certificata con la qualità D.O.P.


Esistono varietà di viti autoctone in Alto Adige?

Sono presenti diverse varietà di viti autoctone, molto note a livello commerciale, soprattutto in Alto Adige. Di queste fa parte la Schiava, che fino alla fine del XX secolo rappresentava il vino rosso più diffuso nel territorio, e il Lagrein. La presenza del Gewürztraminer (Traminer aromatico) nella zona di Termeno è databile, invece, all'XI secolo ed è oggi coltivato in tutto il mondo.


In Alto Adige viene prodotto anche lo spumante?

Già a partire dal 1900, ad Appiano era presente una cantina che si occupava della produzione dei primi spumanti altoatesini, una tradizione che prosegue ancora oggi. Vengono prodotti utilizzando uve di Chardonnay, Pinot bianco e Pinot nero. Un altro singolare titolo è detenuto dalla Cantina Arunda di Meltina, la cantina più alta d'Europa grazie ai suoi 1.200 m di altitudine.


Esiste in Alto Adige anche un vino per accompagnare le pietanze a base di asparagi?

Nel periodo degli asparagi di Terlano, tra marzo e maggio, viene prodotto un vino bianco molto speciale. Si tratta di un Sauvignon bianco locale, fresco e leggermente fruttato, appositamente prodotto dalla Cantina di Terlano. Questo Sauvignon "Asparagus" si differenzia dagli altri poiché viene raccolto e prodotto separatamente, e imbottigliato qualche tempo prima, fattori che rendono il suo gusto davvero unico.


In Alto Adige vengono svolti eventi a tema vino?

Oltre alle offerte di degustazione nei tipici masi e nelle cantine, vengono organizzati numerosi eventi dedicati al vino altoatesino, tra cui la Mostra Vini di Bolzano, le settimane "Vino in Festa" e la "Passeggiata tra atmosfera e gusto" di Caldaro.

Nei mesi estivi vengono celebrate le Giornate Altoatesine del Pinot Nero, la Notte delle Cantine come conclusione di "Vino in Festa", e "Calici di Stelle" nella Notte di San Lorenzo nella quale si possono scorgere le stelle cadenti. In autunno, le varie manifestazioni proseguono fino alle fine di ottobre, tra le quali la festa "Vicolo del Vino", le Giornate di degustazione della Bassa Atesina, l'evento "l'ultimo carico d'uva" nella frazione di Cornaiano, e "Vino e Cucina a Caldaro".


Suggerisci una modifica/correzione

La nostra redazione è sempre impegnata per garantire la massima qualità ed accuratezza delle informazioni che pubblichiamo. Se hai suggerimenti per migliorare questa pagina puoi inviarceli utilizzando il modulo qui sotto. Grazie in anticipo!

Chiudere

Alloggi consigliati

  1. Hotel Zum Löwen - Al Leone
    Hotel Zum Löwen - Al Leone
    Hotel

    Hotel Zum Löwen - Al Leone

Suggerimenti ed ulteriori informazioni