Mendola, Macaion e Passo Palade in MTB

Con la mountain bike su un impegnativo itinerario lungo strade asfaltate, strade forestali e single-trail a cavallo della Costiera della Mendola.

L’itinerario proposto non è una passeggiata: 103 km e 2.280 metri di dislivello in salita, due passi e una vetta. Partiti da Lana, in una bella mattinata di maggio, pedaliamo verso la stazione ferroviaria, nei cui pressi imbocchiamo la ciclabile per Bolzano. Arrivati all’incrocio di Ponte Adige, svoltiamo a destra sul ponte e seguiamo le indicazioni per Cornaiano; poche centinaia di metri e raggiungiamo la ciclabile dell’Oltradige, che percorriamo fino a S. Michele / Appiano. All’altezza del tunnel di S. Michele abbandoniamo la ciclabile per dirigerci verso il centro abitato, proseguendo poi lungo via Andreas Hofer verso Ganda e la strada statale del Passo della Mendola (SS 42). I tornanti della strada del Passo ci portano faticosamente oltre i 1.000 metri di quota, dove ci si apre una bella vista sul Lago di Caldaro e sul Sud dell’Alto Adige.

Raggiunto il Passo Mendola, percorriamo il primo tratto della discesa verso la Val di Non fino all’Hotel Panorama, alla cui altezza svoltiamo a destra per imboccare la strada forestale delle Regole di Malosco. I prati in fiore delle Regole, con ben tre possibilità di ristoro, sono il luogo ideale per fare una sosta e rifocillarsi. Saliamo ora sulla forestale che porta al “Bait del Prinz”, dove imbocchiamo il sentiero 500 in direzione nord. Il terreno inizia ora a farsi accidentato, scivoloso e ripido. Raggiunta la forcella del Bus del Macaion, percorriamo l’ultimo tratto di salita che ci separa dai 1.866 metri della vetta del Monte Macaion. La vista dalla cima è spettacolare e abbraccia il Gruppo di Tessa, Merano, la valle dell’Adige, la conca di Bolzano e le Dolomiti.

Ha inizio la discesa: scendiamo sulla forestale in direzione dapprima di Fondo, poi in direzione della Malga di Fondo, svoltando a destra al primo incrocio (dalla segnaletica poco decifrabile, fare attenzione). Raggiunta la Malga, ci aspetta il non lungo ma faticoso tratto di salita per il Lago di Tret (Felixer Weiher); il terreno è oggi talmente fangoso che le ruote non riescono a fare presa, costringendoci a spingere le nostre bici. Dal bel Lago di Tret, circondato da prati in fiore, ha inizio la discesa verso la Malga di S. Felice (Felixer Alm) e verso il ponte della strada statale del Passo Palade (Gampenpass), in località Lochmann. Ha ora inizio l’ultima salita della giornata; raggiunti i 1.518 metri del Passo Palade, possiamo finalmente tirare il fiato e prepararci alla discesa verso Lana.

Autore: AT

Attenzione: prima di intraprendere questo itinerario in MTB è consigliabile informarsi sul posto circa le condizioni del tempo e dell’itinerario.

Partenza: Lana, piazza Tribus
Tempo di percorrenza: ca. 8 ore
Lunghezza: 103 km
Dislivello: 2.280 m di salita, altrettanti in discesa
Altitudine: tra 240 e 1.866 m s.l.m.
Terreno: 78,5 km su asfalto, 20,5 km su strade sterrate, 4 km di sentiero (single trail), da percorrere in parte a spinta o con bici in spalla
Periodo: maggio 2012
Suggerimenti: è preferibile affrontare questo itinerario nei giorni feriali, per evitare il traffico motociclistico del fine settimana.

Alloggi consigliati

  1. Design Hotel Tyrol
    Hotel

    Design Hotel Tyrol

  2. Hotel Schwarzschmied
    Hotel

    Hotel Schwarzschmied

  3. Hotel Petra
    Hotel

    Hotel Petra

  4. Hotel La Maiena
    Hotel

    Hotel La Maiena

  5. Hotel Hohenwart
    Hotel

    Hotel Hohenwart

suggerimenti ed ulteriori informazioni