Usanze natalizie

Ogni domenica nel periodo dell’Avvento, nelle case altoatesine si accendono le candele sulla tipica corona dell’Avvento.

Il 5 e 6 di dicembre viene celebrata la festa di San Nicolò e dei Krampus. Quest’ultimi sono delle figure simili a diavoli, per far prendere paura ai bambini maleducati e cattivi. Durante le sfilate i partecipanti fanno vedere le loro spaventose maschere fatte a mano. Sfilate di questo genere vengono organizzate per esempio a Dobbiacco in Val Pusteria oppure a Silandro in Val Venosta.

Le festività dell’Immacolata Concezione il giorno del 8 dicembre viene spesso usata per fare un salto ai vari mercatini di Natale dell’Alto Adige, come a Brunico, Vipiteno, Chiusa, Bressanone, Bolzano e Merano. Ciò che i bimbi però aspettano di più è la sera della vigilia di Natale, per celebrare la nascita di Gesù Bambino: nella notte tra il 24 e il 25 dicembre i bambini ricevono doni dal “Christkind”!

I giorni festivi però non si concludono con la Vigilia di Natale, ma si attende l’arrivo dei Re Magi il 6 gennaio, dopo una grande festa di Capodanno con p.e. fuochi d’artificio. Bambini travestiti da Re Magi vanno da casa in casa per annunciare la nascita di Gesù Bambino. Come dono i Re Magi lasciano incenso e gesso. La scritta C-M-B con la data dell’anno appena incominciato e l’incenso benedicono la casa.

Alloggi consigliati

  1. Schwarzenstein
    Hotel

    Schwarzenstein

  2. Hotel Traube
    Hotel

    Hotel Traube

  3. Hotel Gassenhof
    Hotel

    Hotel Gassenhof

  4. Kompatscherhof
    Hotel

    Kompatscherhof

  5. Hotel Oberraindlhof
    Hotel

    Hotel Oberraindlhof

suggerimenti ed ulteriori informazioni