Usanze natalizie

Ogni domenica nel periodo dell’Avvento, nelle case altoatesine si accendono le candele sulla tipica corona dell’Avvento.

Il 5 e 6 di dicembre viene celebrata la festa di San Nicolò e dei Krampus. Quest’ultimi sono delle figure simili a diavoli, per far prendere paura ai bambini maleducati e cattivi. Durante le sfilate i partecipanti fanno vedere le loro spaventose maschere fatte a mano. Sfilate di questo genere vengono organizzate per esempio a Dobbiacco in Val Pusteria oppure a Silandro in Val Venosta.

Le festività dell’Immacolata Concezione il giorno del 8 dicembre viene spesso usata per fare un salto ai vari mercatini di Natale dell’Alto Adige, come a Brunico, Vipiteno, Chiusa, Bressanone, Bolzano e Merano. Ciò che i bimbi però aspettano di più è la sera della vigilia di Natale, per celebrare la nascita di Gesù Bambino: nella notte tra il 24 e il 25 dicembre i bambini ricevono doni dal “Christkind”!

I giorni festivi però non si concludono con la Vigilia di Natale, ma si attende l’arrivo dei Re Magi il 6 gennaio, dopo una grande festa di Capodanno con p.e. fuochi d’artificio. Bambini travestiti da Re Magi vanno da casa in casa per annunciare la nascita di Gesù Bambino. Come dono i Re Magi lasciano incenso e gesso. La scritta C-M-B con la data dell’anno appena incominciato e l’incenso benedicono la casa.

Alloggi consigliati

  1. Hotel Schneeberg
    Hotel

    Hotel Schneeberg

  2. Schwarzenstein
    Hotel

    Schwarzenstein

  3. Kompatscherhof
    Hotel

    Kompatscherhof

  4. Alpenpalace
    Hotel

    Alpenpalace

suggerimenti ed ulteriori informazioni