Escursione scialpinistica al Sasso delle Nove

Il Sasso delle Nove offre una splendida vista sull’Alpe di Fanes ed è una meta scialpinistica facile dal punto di vista tecnico.

Da Pederoa, distante 12 km da San Vigilio di Marebbe, partiamo per la nostra escursione scialpinistica sul Sasso delle Nove (Sass dles Nö, 2.968 m s.l.m.), una delle più belle montagne panoramiche che da una splendida vista sull’Alpe di Fanes. Percorriamo la strada forestale in direzione Rifugio Fanes, dopo circa 1,5 ore ci troviamo alla biforcazione Rifugio Fanes/Rifugio Lavarella davanti ad un ponticello.

A questo punto saliamo attraverso i pendii sulla destra, verso il Plan de Salines che s’innalza poi in direzione di Parei de Fanes. Alla base dell’angolo SE del Sasso delle Nove si raggiunge una zona di grandi massi che va oltrepassata attraverso un ripido pendio a cuneo, per mezzo di strette serpentine (attenzione, possibilità di slavine!) Più che saliamo in alto verso la cima invernale del Sasso delle Nove, più impressionante si manifesta la vista sulle vette circostanti e l’Alpe di Fanes.

Tenendoci piúttosto sulla destra, superiamo i pendii del Sasso delle Nove. Poco prima di raggiungere l’anticima della montagna superiamo un pendio pianeggiante (attenzione, non percorrere troppo a destra!) e dopo aver superato ancora qualche serpentina ce l’abbiamo fatta. Dall’anticima si gode una splendida vista sulla Dolomiti, sull’Alpe di Fanes e montagne circostanti. Attraverso la cresta orientale del Sasso delle Nove, dapprima affilata e difficile, dopo più larga, si potrebbe proseguire fino alla cima, eccezionale punto panoramico. D’inverno però spesso non è consigliabile, possibile solo con condizioni favolrevoli. La cresta richede un passo sicuro e l’assoluta mancanza di vertigini.

Indicazione: escursione facile dal punto di vista tecnico, attraverso un paesaggio superbo. Salita sulla forestale facile ma lunga, dalla biforcazione Rifugio Lavarella si manifesta più svariato. Orientamento relativamente facile. Attanzione nell’ultima parte della salita, non percorrere troppo sulla destra. Cresta richiede un passo sicuro e l’assoluta mancanza di vertigini.

Autore: BS

Consiglio: se volete intraprendere quest’escursione scialpinistica vi consigliamo di informarvi sulle condizioni attuali prima di partire (condizioni metereologiche, neve, ev. bollettino di valanghe)!

Punto di partenza: San Vigilio di Marebbe - Pederoa
Carattere: escursione facile dal punto di vista tecnico in un paesaggio invernale da favola. Ideale in pieno inverno e soprattutto come escursione primaverile. Escursione richiede condizioni sicure del manto nevoso!
Percorso: Pederoa - biforcazione Rifugio Lavarella - Sasso delle Nove - Rifugio Lavarella - Pederoa
Tempo di percorrenza: ca. ore 3 ore 30 min.
Esposizione pendii: E, S
Dislivello: 1.330 m
Punto di ristoro: Rifugio Lavarella, Ücia de Fanes
Escursione intrapresa a: gennaio 2010
Ulteriori informazioni: associazione turistica San Vigilio di Marebbe, tel. +39 0474 501 037

Alloggi consigliati

  1. Hotel Post - Tolderhof
    Hotel

    Hotel Post - Tolderhof

  2. Pension Turmchalet
    Pensione

    Pension Turmchalet

  3. Hotel Terentnerhof
    Hotel

    Hotel Terentnerhof

  4. Alpinhotel Keil
    Hotel

    Alpinhotel Keil

  5. Camping & Residence Corones
    Residence

    Camping & Residence Corones

suggerimenti ed ulteriori informazioni