Gampenbunker
Gampenbunker

Bunker del Passo Palade - Gampen Gallery

Al Passo delle Palade si trova la più grande rete di bunker dell’Alto Adige, con un museo nascosto nel cuore della montagna.

Dal 1927, per due decenni il Passo delle Palade (Gampenpass, 1.518 m.s.l.m.) a Merano e dintorni segnava il confine tra l’Alto Adige e il Trentino, prima che l’Alta Val di Non venisse annessa all’Alto Adige e il confine spostato un po’ più a sud, dopo la località di San Felice. Al passo, negli anni ‘40, venne eretto nell’ambito del Vallo Alpino italiano una delle più grandi reti di bunker dell’Alto Adige. L’imponente costruzione però non venne mai portata a termine e mai resa operativa.

Il Bunker del Passo Palade, lungo 1,5 km, può essere in parte visitato dal 2010. Nella parte iniziale della Gampen Gallery, una mostra fotografica, si può dare un’interessante sguardo alla storia e a “La Strada delle Palade”. Costruita tra il 1935 e il 1939, rappresenta un capolavoro ingegneristico e ancora oggi un’importante strada di collegamento e amata strada panoramica, che il 10 giugno 1939 venne aperta al traffico. Le fotografie in bianco e nero illuminate creano un’atmosfera unica. In uno degli altri cunicoli invece sono presenti le informazioni sulla geologia. 40 vetrine espositive mostrano in mezzo alla roccia ben 2.500 minerali raccolti in tutta Europa dal collezionista Toni Kiem: si tratta dell’esposizione di minerali più grande dell’Alto Adige.

Il Bunker del Passo Palade, o Gampen Bunker, però non è l’unico museo all’interno di un bunker. Anche a Dobbiaco in Alta Pusteria infatti ne esiste uno, con sede sempre in uno delle fortificazioni del Vallo Alpino, in questa regione al confine tra l’Italia e l’Austria. E come si raggiunge il Bunker del Passo Palade? La Strada delle Palade vi porta da Tesimo (Tisens) al passo di montagna. Presso il bunker, che si trova sulla sinistra all’incirca 100 metri dopo il cartello stradale che indica il passo, ci sono possibilità di parcheggio e una fermata dell’autobus (linea 246 Lana - San Felice).

Orario d’apertura:
da fine aprile a inizio novembre 2020

si consigliano le visite guidate

Ingresso:
Euro 4,50 (adulti), gratuito per bambini sotto i 6 anni
Euro 2,50 (bambini e giovani fino a 14 anni)
Euro 3,50 (persone dai 60 anni in su)
gratuito con la Museumcard o museumobil Card

Ulteriori informazioni:
tel. +39 0463 886321, info@gampengallery.it

Suggerisci una modifica/correzione

La nostra redazione è sempre impegnata per garantire la massima qualità ed accuratezza delle informazioni che pubblichiamo. Se hai suggerimenti per migliorare questa pagina puoi inviarceli utilizzando il modulo qui sotto. Grazie in anticipo!

Chiudere

Alloggi consigliati

Suggerimenti ed ulteriori informazioni